grafico riscaldamento globale

Gli ultimi dati sul riscaldamento climatico: è tempo di agire?

Temperature in pericoloso e rapidissimo aumento, forte scioglimento dei ghiacciai artici, tempeste tropicali e uragani che si moltiplicano anche fuori stagione, l’effetto serra che non accenna ad arrestarsi e i tassi di inquinamento che crescono con costanza disarmante.

The day after tomorrow non era soltanto un film: gli ultimi dati sul riscaldamento climatico sono davvero allarmanti e preoccupano i governi di tutto il mondo. Secondo numerose associazioni ambientaliste e stando ai report eseguiti da diverse istituzioni del terzo settore, è tempo di agire sul clima.

Le conseguenze sul pianeta Terra del surriscaldamento globale sono già in atto e sono drammatiche: ma lo diventeranno ancora di più se non si interrompe il circolo vizioso. In pericolo la biodiversità globale, diverse specie animali, le piante, perfino lo stessa clima mondiale rischia di scomparire per sempre sotto i colpi del caldo killer.

Le temperature record

Il 2016, insieme al 2010, il 2005 e il 1998, è stato l’anno più caldo dall’Ottocento ad oggi, da quando cioè abbiamo iniziato a eseguire misurazioni scientifiche globali delle temperature.

Termometro alle stelle in particolare in Africa, NordAfrica, Asia e nell’Articolo dove sono stati registrati aumenti termici compresi tra tra 1,2 e 1,4 gradi rispetto alla media dei tempi moderni. Stando agli ultimi rilevamenti delle stazioni meteorologiche, il clima stagionale mostra 20 gradi in più rispetto alle temperature medie del periodo.

In linea generale il pianeta è più grado di 0,7 gradi. Se i valori attuali fanno paura, sono le previsioni per il futuro a spaventare ancora di più: se il surriscaldamento globale dovesse proseguire ai ritmi di oggi, le temperature nei prossimi anni potrebbero salire di almeno 0,2 gradi ogni dieci anni e raggiungere il tetto record di aumenti compresi tra 1,8 e 4 gradi centigradi alla fine del XXI secolo.

Il dato più terribile è che non esiste una spiegazione scientifica che giustifichi un surriscaldamento di questa portata. Di più: questo caldo record provocherebbe l’estinzione di diverse specie vegetali e animali e un riassetto, in negativo, del clima globale.

L’inquinamento globale

Il 2016 è stato anno record anche sul fronte delle emissioni di anidride carbonica: secondo l’Omm, l’Organizzazione meteorologica mondiale la concentrazione nell’aria di CO2 ha infatti sforato la soglia delle 400 ppm, parti per milione.

I veleni che circolano nell’atmosfera sono tanti, troppi: gas a effetto serra, metano, il diossido di carbonio e l’ossido nitroso. Sempre stando al bollettino dell’Organizzazione meteorologica mondiale i livelli di metano sono di due volte superiori a quelli dell’età preindustriale, il diossido di carbonio è raddoppiato così come l’ossido nitroso. Inoltre abbiamo assistito ad una crescita negativa del 37% della radioattività da attività industriali, agricole e domestiche.

La 22esima Conferenza sul clima di Marrakech

Climatologi, scienziati, governi e ambientalisti di tutto il mondo si sono riuniti a novembre in Marocco in occasione della 22esima Conferenza sul clima di Marrakech per discutere dell’attuazione degli Accordi sul clima di Parigi. Il trattato francese – firmato da 192 Paesi e già recepito da 100 paesi – riunisce le nazioni responsabili del 70% dell’inquinamento mondiale e detta soluzioni per frenare il riscaldamento climatico.

Entro la fine del secolo le grandi potenze globali si impegnano a ridurre le emissioni e a contenere il surriscaldamento nei due gradi, per scongiurare cataclismi come l’ulteriore aumento della temperatura, l’innalzamento record del livello dei mari, fasi di prolungata siccità.

Il livello dei ghiacciai

Anche i circoli polari non se la passano bene: secondo i dati di Greenpeace la banchisa polare artica ha raggiunto il suo punto minimo storico, riducendosi ad appena 12 milioni di chilometri quadrati, in diminuzione di 1.35 milioni di chilometri quadrati rispetto allo scorso decennio.

Lo scioglimento dei ghiacciaio provoca, ovviamente, un innalzamento del livello dei mari, mette a repentaglio la sopravvivenza di alcune specie ittiche e di alcune città sul livello del mare.


elon musk

Elon Musk: l’imprenditore all’avanguardia

Tra i personaggi più emblematici per quanto riguarda l’imprenditoria e lo sviluppo delle nuove tecnologie Elon Musk ricopre sicuramente un ruolo di primo piano.

Se non avete mai sentito parlare di lui personalmente è comunque impossibile che non abbiate sentito parlare di una delle sue creazioni, diffuse ormai in tutto il globo. Elon Musk è infatti l’amministratore delegato di Space X, che ha anche fondato; è charmain e Ceo della Tesla Motors, è cofondatore di paypal e presidente. Ma prima di diventare tutto questo chi era Elon Musk? Come è arrivato a costruire un impero di tali dimensioni e a ottenere tanti riconoscimenti a livello internazionale?

Elon Musk nasce a Pretoria in Sudafrica nel 1971 e, si da piccolo, dimostra un prodigioso talento per l’informatica. A soli sette anni, infatti, impara a programmare da autodidatta.

In pochi anni diventa talmente bravo che riesce a creare e a vendere un videogioco: Blatter. A diciassette anni lascia il Sudafrica per evitare il servizio militare, si reca negli Stati Uniti dove consegue la laurea triennale in economia, e quella in fisica.

Subito dopo Musk si iscrisse a un corso magistrale di fisica a Stanford ma lo abbandonò dopo soli due giorni. Dopo poco tempo insieme al fratello creò Zip2, che fu in seguito acquistato dalla Compaq per la notevole somma di 307 milioni di dollari.

Successivamente alla fine degli anni novanta partecipò alla cofondazione di Pay Pal un circuito di pagamenti su internet diffusi in tutto il mondo. Successivamente nel 2002 Musk si lancia alla conquista dello spazio: fonda Space X, un’azienda che progetta raggi spaziali e veicoli che permettano il trasporto e l’orbitazione di merci e persone. Elon Musk è anche il cofondatore di Tesla Motors che produce veicoli elettrici.

Ma l’attenzione di questo imprenditore si focalizza ben presto anche su altre energie rinnovabili grazie alla fondazione di Solar city una ditta che si occupa del fotovoltaico.

La Solar City è sempre in prima line per la lotta al surriscaldamento globale. Pare che in questi ultimi anni le diverse società di Elon Musk stanno lavorando al progetto dell’Hyperloop una sorta di alternativa al trasporto tradizionale.

Il prototipo di tale modello chiamato alpha, per la cui realizzazione sono stati spesi ben sei miliardi dollari, è stato testato nel Maggio del 2016. Grazie alla sua smisurata inventiva e intraprendenza Elon Musk è stato insignito nel corso degli anni di numerosi premi.

In primo luogo Musk ha ricevuto ben due lauree honoris causa: una all’università di Pasadena, una all’università del Surrey in Inghilterra. Ma i riconoscimenti sono molto numerosi e comprendono la nomina a direttore della Planetary Society e la nomina di Legendary Leader al Churchill Club Awards. Qualche curiosità sulla vita personale. Sembra che la vita sentimentale dell’imprenditore non vada tanto bene come quella lavorativa.

Elon Musk, infatti, si è sposato due volte ed entrambi i matrimoni sono falliti. Il primo celebrato con la scrittrice canadese Justine Musk nel 2000 ha portato alla nascita di ben sei figli.

Il primogenito della coppia è morto prematuramente e i due hanno annunciato il divorzio nel 2008. Successivamente l’imprenditore ha sposato l’attrice britannica Talulah Riley, dalla quale ha però divorziato dopo solo quattro anni di relazione. Concludendo possiamo dire che Elon Musk rappresenta uno degli uomini più geniali del nostro secolo.

La sua costante curiosità per la tecnologia e l’innovazione l’hanno portato a realizzare prodotti encomiabili, e kolto probabilmente nei prossimi anni le sue aziende ridimensioneranno il concetto comune di trasporti e viaggi.


donald trump

Elezione di Donald Trump: un’avvenimento che farà la storia

Donald Trump è il 45esimo presidente degli Stati Uniti, dopo aver vinto una sfida con Hillary Clinton, candidata del Partito Democratico, che sembrava favorita alla vigilia, ma ha poi dovuto arrendersi al voto popolare che ha portato alla Casa Bianca il suo rivale.

Il miliardario americano è riuscito a convincere con le sue proposte sia in tema di politica interna che in tema di politica estera, la maggioranza degli americani che si sono recati alle urne, e con lui i repubblicani hanno ritrovato la presidenza dopo gli 8 anni di mandato di Barack Obama, primo presidente afroamericano degli Stati Uniti.

Una elezione, quella di Trump, che ha suscitato molto clamore in tutto il mondo, con molte proteste che si sono accese nei giorni immediatamente successivi, e che vengono tenute sotto controllo dalla polizia. Certamente l’elezione su quella che è la poltrona di comando più importante del mondo, del “tycoon” statunitense, porta ad una svolta importante, visto che Trump non è un politico di professione, e forse proprio questo ha pesato a suo favore al momento del voto.

Dopo una campagna elettorale che non ha risparmiato violenti attacchi tra i due candidati, dopo l’elezione Trump si è calato in una figura più rassicurante e nello stesso tempo “politica”, richiamando tutti gli americani, sia i repubblicani, che i democratici, ad una maggiore unione, ad una unità di intenti, al lavorare insieme. Nel suo discorso post elezione, il magnate ha anche dichiarato “i dimenticati di questo Paese non lo saranno più”.

Nel programma del neo presidente degli Stati Uniti spiccavano alcuni temi come ad esempio la costruzione di un “muro” lungo il confine con il Messico, che impedisca l’ingresso negli USA ai clandestini, ed anche la condanna a 5 anni di carcere per chiunque entri negli USA in modo illegale; altri temi trattati in campagna elettorale dal miliardario americano sono la deportazione degli immigrati illegali, un numero stimato di 2 milioni di persone, la rottura di accordi commerciali con altri paesi ed anche di alcuni trattati di scambio a livello internazionale.

Sempre per quanto riguarda l’economia, il programma di Trump, prevede una “dichiarazione di guerra” nei confronti della Cina, che secondo il magnate effettua una concorrenza “sleale” verso le aziende statunitensi. Dal punto di vista della sanità Trump ha promesso di abolire la riforma sanitaria che era stata istituita dal suo predecessore, Barack Obama, mentre per quanto riguarda le tasse, la promessa più importante è stata fatta alla classe media americana che dovrebbe vedersi ridurre i prelievi fiscali del 35%. Per quanto riguarda la costruzione del muro e l’espulsione degli immigrati, Trump lo ha ribadito ulteriormente in una intervista che ha concesso alla rete televisiva CBS, durante la quale ha parlato anche di nominare alla Corte Suprema dei giudici che siano contro l’aborto. Tutte queste promesse dovrebbero trovare esecuzione entro i primi 100 giorni da quando Trump prenderà ufficialmente il potere nel prossimo gennaio.

Uno degli argomenti che sono stati analizzati durante la campagna elettorale è anche quello dell’energia, riguardo al quale Trump definisce una “bufala” la teoria del “riscaldamento globale” e punta invece ad un rafforzamento dell’uso del petrolio e degli altri combustibili fossili per aiutare lo sviluppo del Paese. A questo proposito nel programma del neo presidente è compreso anche lo smantellamento dell’EPA, “Environmetal Protection Agency”, l’agenzia che si occupa di salvaguardare l’ambiente oltre a promuovere l’utilisso e lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabile.

L’insieme di queste misure, secondo i calcoli del magnate e del suo entourage, dovrebbe far crescere l’economia nazionale ed il Pil, e come conseguenza portare alla creazione di posti di lavoro, alcune centinaia di migliaia, con una contemporanea diminuzione della criminalità. Nel suo programma questi principi sono stati definiti come semplici e “conservatori”, all’interno di un piano “audace”. L competitività delle aziende americane sarà rilanciata tramite una riduzione delle tasse, per cui nessuna potrà pagare una percentuale di tasse maggiore del 15%.

Nella stessa intervista alla CBS, Trump ha trattato anche un aspetto personale del suo mandato, dichiarando di avere intenzione di rinunciare all’emolumento che gli spetta, 400mila dollari l’anno, prendendo solo un dollaro l’anno come stipendio.


cartomanzia svizzera

Cartomanzia telefonica dalla Svizzera: quali sono i migliori numeri?

Conoscere il proprio futuro o meglio, ricevere le indicazioni più appropriate per cominciare finalmente a viverlo al meglio, nel lavoro, nello studio e nell’amore, affidandosi anche in territorio elvetico a sensitivi e sensitive di lingua italiana, è la scelta migliore che puoi fare in questo momento della tua vita. Infatti il nostro servizio esclusivo ti permette facilmente di parlare, di comunicare, di porre domande e di interpellare i i nostri lettori nella tua lingua.

Mettiamo a tua disposizione i nostri sensitivi professionali, cioè persone che sono realmente in grado di far da tramite, da ponte, come medium con le energie psichiche positive, quindi di interpretare, per aiutarti, i fenomeni metapschici e paranormali che ti riguardano. Quindi tramite l’immediata consultazione delle carte, cioè il metodo di divinazione che utilizza la lettura delle carte potrai avere in maniera immediata le tue risposte.

Il miglior numero di cartomanzia per la Svizzera

Questo è il miglior sito italiano che offre numeri di cartomanzia telefonica per chi risiede in Svizzera. Carte di ogni segno, come tu desideri, che possono essere semplici come quelle italiane e/o francesi, oppure dedicate per una lettura più approfondita, vedi gli arcani maggiori e minori dei tarocchi oppure tramite le Sibille, cioè carte speciali con illustrazioni particolari. Tutti noi, nel nostro cammino, ci troviamo ad avere dubbi, finiamo con l’esprimere a noi e a chi ci sta vicino solo perplessità, sentendoci davvero troppo insicuri, quindi per questo motivo il desiderio più naturale, semplice e sensato è quello di voler avere un indicazione, un faro, una stella polare simbolica che ci possa davvero indicare la retta via, la soluzione, il percorso da seguire in campi che, spesso e volentieri, come ad esempio l’amore, il lavoro e lo studio possono portarci a riscontrare diversi problemi grandi o piccoli. Ma non esitare, noi siamo qui per aiutarti, per sciogliere i tuoi dubbi, per alleviare le tue ansie. Qui c’è il nostro servizio di cartomanzia svizzero in lingua italiana.

Estremamente professionale e sempre riservato, la tua privacy sarà sempre ben protetta dai nostri operatori, puoi tranquillamente affidarti ai nostri operatori e al loro dono per trovare tutte quelle risposte che da tempo stai cercando sul web o altrove. Non c’è nulla di cui vergognarsi o di cui aver paura, la vita, il destino, il fato, ci mettono spesso di fronte a fasi, a esperienze dure e, come puoi facilmente intuire, il nostro supporto ti porterà solo vantaggi.

A partire dall’utilizzo della lingua, cioè l’ italiano, le nostre divinazioni sono tutte in lingua italiana per te, quindi conoscerai il tuo responso nella tua lingua madre. Senza dimenticare che, grazie ad anni di esperienza, sappiamo come comportarci, con educazione e con tatto, nel completo rispetto della nostra clientela. La cartomanzia svizzera in lingua italiana è dunque il metodo migliore per porre le giuste basi verso un futuro migliore. Attraverso l’interpretazione delle carte semplici, dei tarocchi o delle Sibille, sceglierai tu il metodo da te preferito oppure ti affiderai alle grandi capacità dei nostri divinatori, potrai affrontare e superare le tue difficoltà del momento. I nostri operatori sempre disponibili 24 ore su 24, sono altamente qualificati, esperti nel campo, il loro sapere proviene da uno studio continuo di questa antica arte. Sappiamo già che ci chiamerai.


pokemon go

Pokemon GO: calo costanti di utenti. Sta già morendo?

Pokemon Go, gioco innovativo ispirato all’anime “Pokèmon”, dopo aver spopolato ed esser diventato un’ossessione per tanti, ha registrato un calo di utenti non indifferente.

Vediamo di capirne il perchè, cercando di analizzare le varie tipologie di utente che ha voluto provare questo gioco con entusiasmo, per poi lasciarselo alle spalle. Il curiosone, ha sicuramente scaricato il gioco in seguito all’onda mediatica del momento, e avrà potuto constatare che questa tipologia di gioco, sia per lui, ad esempio, di poco interesse.

Il patito di giochi invece, nella media, avrà completato il suo Pokedex nel giro di un mese. Una volta catturati tutti i pokemon disponibili su Pokemon GO, e non potendo ambire a catturare quelli leggendari, o quelli che si trovano in altri continenti, per eventuali motivi pratici, non avrà più nulla da fare! Il giocatore poco leale, sarà stato sicuramente costretto ad abbandonare il gioco, in seguito alla decisione degli autori di bannare chi, con mezzi loschi, catturava pokemon in altri continenti, stando comodamente a casa propria! Quindi anche l’utente che bara, avrà abbandonato l’idea di giocare e guadagnarsi i livelli “con fatica”.

Il timoroso, avrà sicuramente abbandonato il gioco, in seguito alla notizia che gira sul web, riguardo il fatto che il gioco sia stato elaborato per tenere sotto controllo le masse, le posizioni dei giocatori e, qualora la fotocamera venga attivata, anche di “spiare” e vedere mentre si gioca, cosa accade attorno all’utente. L’utente mediamente scrupoloso invece, si lamenta del fatto che giocare per strada, in modo poco attento al mondo che ci circonda, possa essere rischioso; in effetti già sono stati registrati alcuni episodi spiacevoli, come incidenti stradali.

Qualcuno lamenta invece il fatto che nella propria cittadina, non vi siano abbastanza pokemon, nè addirittura un pokestop, e non potendosi spostare in continuazione non ha molto senso continuare a giocarci. Che dire? Il motivo per il calo utenti potrebbe quindi non essere uno. Diverse aspettative, mancanza di ulteriori novità e stimoli, poca sicurezza sulla privacy, rischi per chi gioca in modo incosciente distratto da uno schermo, zone poco coperte che scarseggiano di pokemon?

Insomma, forse gli autori potrebbero riparare, iniziando ad inserire qualche novità per recuperare le attività di qualche utente, al momento in standby e, perchè no, sollecitare la curiosità di chi ancora non lo ha provato. In alternativa, il gioco è destinato a rimanere solo il ricordo della trovata più innovativa del 2016, con inizio il giorno dell’installazione, e fine al completamento dei livelli.


cartomanti a basso costo

Cartomanzia telefonica a basso costo: il risparmio è possibile

In un post precedente abbiamo discusso dei metodi per trovare i migliori siti che si occupano di cartomanzia in Italia.

Oggi affrontiamo un altro aspetto altrettanto importante: i costi del servizio.

Consulti a basso costo per risparmiare

Un consulto di cartomanzia a basso prezzo è un tipo di servizio che viene richiesto sempre di più in Italia.

Si tratta, generalmente, di numeri 899 che permettono di parlare dal vivo con cartomanti ma a un prezzo al minuto molto vantaggioso.

Ci sono siti specializzati in questo come CartomanziaBassoCostoItalia.com che ti permettono di parlare 24 ore su 24 con cartomanti esperte a bassissimo costo.

Le tariffe al minuto variano in base al modo con cui il consultante decide di telefonare all’899, ossia:

  • telefono fisso: chi chiama con il proprio fisso di casa generalmente risparmia diversi centesimi al minuto per il consulto con la cartomante
  • cellulare: chiamare dallo smartphone è molto più comodo ma spesso costa leggermente di più rispetto all’alternativa più utile (fisso)

Tutela della qualità

Molti si domandano se un servizio di lettura tarocchi al telefono a basso costo possa essere affidabile quanto uno “normale”. La risposta è: certo!

Spesso i cartomanti che rispondono ai numeri sono sempre gli stessi, quello che varia è la tariffa applicata per ogni minuto di conversazione, che viene decisa dal gestore del sito o dal responsabile dello studio di cartomanzia.

In pratica, il prezzo al minuto dei consulti con le sensitive al telefono non incide sulla qualità del servizio: puoi tranquillamente fare le tue domande sull’amore, lavoro o fortuna sapendo che riceverai risposte adeguate e puntuali, anche se il numero è a basso costo.

A volte alcuni fornitori di numeri 899 economici, come http://www.cartomanziabassocostoitalia.com , offrono delle numerazioni a basso costo per un breve periodo, sotto forma di “offerta” o promozione temporanea. Il trucco è salvarsi quello specifico numero 899 nella rubrica del telefono, o da qualche altra parte, così da poter sfruttare la sua tariffa vantaggiosa anche in futuro.


cartomanzia telefonica in italia

La situazione della cartomanzia telefonica italiana

I servizi di cartomanzia al telefono rappresentano la nuova frontiera dei consulti con esperti e professionisti.

La cartomanzia telefonica è servizio che permette agli utenti di collegarsi in diretta con un cartomante professionista tramite l’utilizzo di un numero 899 a pagamento. Sempre più successo, inoltre, stanno riscuotendo le cosidette le linee di cartomazia a basso costo, ossia quelle numerazioni a valore aggiunto che applicano delle tariffe al minuto molto basse, sia da telefono fisso che da cellulare.

Sempre più persone, in Italia, si rivolgono a questo tipo di servizi per cercare conforto e per tentare di risolvere i propri problemi.

Quando un cartomante telefonico riceve una chiamata da parte del cosidetto “consultante” la prima cosa che fa è ascoltare il suo problema, che spesso riguarda il lavoro, la fortuna o l’amore e poi procede col consulto.

Il consulto di cartomanzia telefonica: interpretazione delle carte

Il metodo principale con cui i cartomanti bravi eseguono i consulti è tramite la lettura delle carte.

Ci sono dei mazzi, definiti “tarocchi maggiori”, che l’esperto utilizza per trovare le risposte al particolare quesito posto dal chiamante.

Dopo aver mischiato il mazzo, le cartomanti utilizzano uno o più metodi per estrarre le carte corrette e poi, in base al risultato, effettuano la propria valutazione.

Il chiamante ottiene tutte le risposte in tempo reale, visto che le telefonate sono sempre in diretta. I servizi specializzati in cartomanzia al telefono, come http://www.cartomanziatelefonoitalia.com, hanno delle cartomanti disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. È possibile chiamare di giorno, di notte, anche di domenica: c’è sempre un’esperta su Cartomanzia Telefono Italia pronta per ascoltare i dubbi del consultante e per fargli un consulto personalizzato.

La fine del classico oroscopo

Se fino a pochi anni fa il servizio di astrologia più diffuso era il semplice oroscopo, ora ci sono sempre più persone che scelgono di farsi fare un oroscopo personalizzato al telefono chiamando i vari 899 in diretta.

Perché leggere un oroscopo generico quando è possibile chiamare una cartomante seria e professionale dal vivo, che ci da delle risposte specifiche per la nostra situazione?


classifiche prodotti su ticlassifico.it

TiClassifico.it: il punto di partenza per gli acquisti

Chiunque di noi utilizza Amazon oppure servizi specializzati come trovaprezzi. 

In tutti i casi, il problema da risolvere è sempre lo stesso: trovare i prodotti che ci interessano al migliore prezzo possibile.

Ti Classifico, le migliori classifiche e offerte di prodotti on-line

Un sito molto interessante che sta riscuotendo un notevole successo è Ti Classifico, un nuovo portale italiano che pubblica classifiche aggiornate in tempo reale dei migliori prodotti che si possono acquistare online.

Su http://ticlassifico.it è possibile scegliere diverse categorie (es. Elettronica, Valigieria, Infanzia e così via) e una volta che si trova la propria categoria specifica, si troveranno numerose classifiche in cui è possibile osservare:

  • i prodotti più venduti di quella categoria
  • i migliori prodotti in assoluto
  • i prodotti scontati che permettono di risparmiare il maggior numero di denaro
  • i prodotti che sono stati recentemente immessi in commercio

Dato che ticlassifico.it permette di osservare dati aggiornati in tempo reale, è possibile utilizzarlo come un vero e proprio punto di partenza per gli acquisti.

Acquisti online? Ticlassifico!

Che tu stia acquistando un televisore o un robot da cucina, su ticlassifico trovi una pagina specifica per quello che stai cercando.

Ad esempio, se vuoi cercare i migliori televisori, puoi visitare questa pagina per trovare il televisore più adatto alle tue esigenze.

Grazie alle top10 costantemente aggiornate, hai la possibilità di trovare numerosi prodotti che potresti acquistare. Sei in cerca dei migliori prodotti in assoluto? C’è una classifica dedicata.

Vuoi contollare ciò che acquistano le altre persone? Una classifica apposita permette di controllare cosa gli altri stanno acquistando in questo momento.

A questo aggiungi anche le liste dei prodotti più scontati del momento e quelli appena usciti, così avrai una visione completa del settore che ti interessa.


mouse da gaming prodotto dall'azienda Razer

Mouse da gaming: il device indispensabile per il vero gamer

Quando si parla del mondo videoludico, bisogna tener presente che negli anni è diventato un vero e proprio mercato miliardario. I videogiocatori, sopratutto in ambito PC, trattano il proprio computer, e i dispositivi collegati, come fosse un’automobile da modificare e potenziare.

Tra tutti i dispositivi più importanti per i videogiocatori (tastiere, cuffie, gamepad e così via), sicuramente quello principale è uno solo: il mouse.

Cos’è un mouse da gioco

Come spiega in modo completo il sito mousedagaming.com, il mouse da gaming è un mouse che è stato costruito, pensato e sviluppato per rispondere alle esigenze delle persone che giocano ai videogiochi al computer.

Questo tipo di mouse è molto diverso rispetto a quelli tradizionali. Alcune caratteristiche presenti nei mouse da gioco sono le seguenti:

  • maggiore sensibilità, spesso modulabile (misurata in DPI)
  • frequenza di polling elevata, ossia la velocità con cui il mouse aggiorna la propria posizione
  • ergonomia migliorata, in grado di permettere un “grip” più utile per le varie tipologie di gioco (FPS, MOBA, MMO e così via)
  • peso e dimensioni studiate appositamente per la mano umana
  • e molto altro

I mouse ad elevate prestazioni

Un discorso a parte va fatto per tutti quei tipi di mouse da gioco che hanno elevate prestazioni. In questi casi, il prezzo è generalmente molto alto, dato che i dispositivi in esame sono dei veri e propri gioielli tecnologici, in grado di erogare performance di altissimo livello.

I mouse Razer sono probabilmente i più conosciuti in questo settore, ma altri brand si stanno avvicinando alla “fascia alta”, come: Logitech, Trust, Roccat, Zalman e altri.

Alcuni di questi prodotti, per esempio, permetto addirittura di cambiare a piacimento i pesi interni, sostituendoli o rimuovendoli, in modo da tarare il mouse secondo le proprie esigenze specifiche. Se a qualcuno piace un mouse leggero o pesante, non c’è problema: basta aprire il mouse e modificare il posizionamento e la quantità dei pesetti.

Anche senza filo

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un vero e proprio cambio di rotta: se prima i mouse da gaming erano al 99% con il filo, oggi sempre più aziende stanno iniziando a produrre dispositivi performanti di tipo wireless, ossia senza filo.

Lo stesso Mamba Wireless, uno dei prodotti di punta della casa produttrice Razer, è appunto senza fili ma riesce a regalare performance di fascia altissima. Basti pensare che quel mouse riesce tranquillamente ad arrivare a 16.000 DPI mantenendo una frequenza d’aggiornamento (polling rate) di 1000 Hertz al secondo.


spid

SPID: il nuovo sistema di autenticazione per i siti della PA

Il governo ha, da qualche tempo, avviato la digitalizzazione dei processi che riguardano i rapporti tra la pubblica amministrazione e il cittadino. Uno dei fiori all’occhiello è il nuovo sistema di autenticazione per siti della pubblica amministrazione. Si chiama SPID, acronimo di Sistema pubblico per l’identità digitale e ha un suo sito internet: www.spid.gov.it

Spid permette di accedere con credenziali uniche – una parola chiave – ai servizi via internet. Ci sono tre tipi di identità, ognuna corrisponde a un differente livello di sicurezza. Oltre al nominativo e alla password ci sono codici temporanei che vengono creati dai fornitori dei servizi sul momento oppure specifici dispositivi da adoperare per accedere alle aree riservate e richiedere le prestazioni. Sono 600 i servizi a disposizione con questo metodo.

I primi enti ad aderire per l’erogazione dei servizi sono l’Agenzia delle Entrate, gli Enti previdenziali e del lavoro, alcuni enti locali, come Comuni capoluogo e Regioni. La Pubblica Amministrazione ha due anni di tempo per adeguarsi, momento in cui tutti dovranno consentire l’accesso online alle pratiche da svolgere. SPID permetterà anche l’utilizzo di simili enti e prestazioni a livello europeo.

Le pagine web di SPID spiegano le modalità per l’ottenimento delle credenziali e rimandano ai tre fornitori che consentono di fare la registrazione per avere il Pin: InfoCert, Poste Italiane e Tim.

Il sito internet approntato dall’esecutivo per tale iniziativa è di facile navigazione e contiene le informazioni dirette, riportate con precisione e schematicamente.

I tre provider certificati fino a questo momento adoperano modalità diverse per fornire l’Identità Digitale al cittadino che ne fa richiesta.

Cliccando sui loghi si viene indirizzati ai siti internet esterni dedicati. Con Tim bisogna registrarsi per avere prima il Timid. É necessario avere la Carta Nazionale dei Servizi o la Carta d’Identità Elettronica oppure la Firma Digitale. Entro la fine del 2016 l’operatore dovrebbe attivare dei punti vendita fisici con personale a disposizione dei cittadini che hanno la carta d’identità cartacea.

Con Poste Italiane vale più o meno la stessa procedura, ma l’identificazione avviene tramite i prodotti finanziari di Poste, come la carta di pagamento, il libretto o il conto.

Non è molto diversa la modalità con Infocert, che aggiunge l’identificazione tramite webcam, che però costa 15 euro.

Le pagine di SPID online serve a dare indicazioni ai cittadini, quindi non ci sono servizi a cui accedere, aree riservate o altre note, ma solamente i rimandi necessari al raggiungimento dello scopo. Ci sono note per gli enti pubblici interessati ad avviare il servizio alla cittadinanza.